Provvedimento IVASS del 2 dicembre 2014 di modifica del Regolamento ISVAP n. 5 del 2006

 

L'IVASS "ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI" ha adottato il Provvedimento 2 dicembre 2014 Regolamento, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 285/2014, concernente la disciplina dei requisiti professionali degli intermediari assicurativi e riassicurativi in attuazione dell'art. 22, comma 9, del decreto‐legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito nella legge 17 dicembre 2012, n. 221 che modifica quanto disposto nel regolamento 5/2006 ex-ISVAP, in ambito di formazione ed aggiornamento professionale per gli intermediari assicurativi e riassicurativi.

 

Le principali novità in consultazione possono essere riassunte come segue:

1. Obbligo biennale di aggiornamento formativo per tutti gli intermediari di tutte le sezioni del RUI, degli addetti all'attività di intermediazione e degli addetti "call center": 60 ore complessive in aula, con minimo di 15 ore per anno solare (1.01-31.12);

2. I corsi di formazione e di aggiornamento formativo non potranno avere una durata superiore a 8 ore giornaliere, con un massimo di 50 partecipanti;

3. I corsi di formazione e di aggiornamento formativo potranno essere svolti in aula e in videoconferenza, anche su piattaforma e-learning, ma con specifiche caratteristiche di tracciabilità dei tempi di erogazione e delle modalità di fruizione;

4. Il questionario del test di verifica dovrà essere predisposto in tre esemplari diversi, perché possa così essere scelto uno solo dei tre;

5. Il test di verifica dovrà essere svolto esclusivamente in aula, articolato con domande aventi tre opzioni di risposta, che avranno un punteggio calcolato come segue: punti 1 per ogni risposta corretta, punti 0 per ogni risposta errata e/o omessa, ed il voto finale dovrà essere riportato in centesimi;

6. La documentazione comprovante il corretto svolgimento del corso formativo, da parte del soggetto erogante, sarà così composta: programma del corso, nominativi dei docenti presenti al test, il registro delle presenze, il verbale della procedura dell'esame con i risultati finali del test, tutti e tre i questionari predisposti per il test finale;

7. La formazione assicurativa e l'aggiornamento potranno essere erogati, ovvero forniti, solo ed esclusivamente dai seguenti soggetti: a) le imprese di assicurazione b) gli intermediari assicurativi e riassicurativi iscritti alla sezione A, B e D del RUI, ma solo ed esclusivamente per la propria rete collaborativa, c) gli enti certificati UNI EN ISO 9001:2008, d) gli enti riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione, e) gli enti di comprovata e consolidata esperienza in ambito formativo anche non certificati;

8. I docenti, per la formazione, incaricati dai soggetti di cui al precedente punto 7, potranno essere scelti solo ed esclusivamente tra: a) docenti universitari attinenti alle materie assicurative, finanziarie e creditizie, b) soggetti di comprovata e consolidata esperienza, almeno quinquennale, nelle materie di cui alla precedente lettera a, c) dirigenti e funzionari di imprese di assicurazione, d) intermediari iscritti alla sezione A e B di comprovata e consolidata esperienza, almeno quinquennale.

 

Provvedimento IVASS del 2 dicembre 2014 di modifica del Regolamento ISVAP n. 5 del 2006

 

 

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI